Mer. Giu 19th, 2024

Quando si tratta di traslocare e cambiare casa, si è di fronte a delle operazioni che rischiano di diventare fonte di stress e nervosismo. Onde evitare tutto ciò, occorre prepararsi e organizzare nel dettaglio lo spostamento di oggetti particolari a iniziare dei grandi elettrodomestici ma anche piante d’appartamento e animali domestici che richiedono maggiori attenzioni.

Come spostare i grandi elettrodomestici

I grandi elettrodomestici rappresentano una delle sfide più grandi quando si tratta di organizzare un trasloco completo. Sono naturalmente ingombranti e pesanti, molto difficili da spostare. Spesso capita che si perda un sacco di tempo per organizzare lo spostamento degli elettrodomestici che richiede strumentazione specifica. Impossibile pensare di mettersi in spalla il frigorifero e portarlo giù per le scale rischiando di farsi del male e farlo cadere. Meglio prevedere un noleggio piattaforme aeree Roma oltre all’uso di carrelli.

Come traslocare le piante d’appartamento

Quando arriva il momento di spostare le piante d’appartamento, meglio pensarci all’ultimo. Sebbene si consigli sempre di non aspettare mai l’ultimo momento, per le piante occorre fare un discorso a parte altrimenti starebbero giorni e giorni tra gli scatoloni senza ricevere cure. Prima di spostarle conviene non annaffiarle altrimenti il vaso poi gocciola dappertutto. Le piantine più piccole possono essere organizzate in cassettine di plastica come quelle dell’ortofrutta. Invece, le più grandi con fogliame sviluppato, possono essere incartate utilizzando carta da pacchi oppure carta del giornale vecchio.

Come comportarsi con gli animali domestici

Infine, chi cambia a casa e ha degli animali domestici, deve porsi anche questo problema. Per quanto riguarda il cane, andrebbe portato con sé tutte le volte che si va in casa nuova per farlo abituare all’ambiente e permettergli di prenderne possesso. Invece, il gatto andrebbe spostato all’ultimo perché per i felini si tratta di un cambiamento davvero importante che può destabilizzarli. In ogni caso, al loro arrivo deve già essere predisposto tutto quello che gli serve come ciotole, cuccia e giochi preferiti. In particolare il gatto, andrebbe tenuto in una stanza chiusa e farlo uscire gradualmente.

Di Grey