Mer. Giu 19th, 2024

A chiunque è capitato almeno una volta nella vita di spaccare un piatto oppure un bicchiere. Purtroppo, è più comune di quanto si possa pensare tuttavia, sebbene succeda così spesso, in pochissimi sanno che cosa fare con i cocci. Vale a dire che i piatti e i bicchieri rotti sono tra quei rifiuti che moltissimi non sanno esattamente come trattare. Mi capita di ritrovarsi davanti ai bidoni per la raccolta differenziata e essere in dubbio se metterli in uno oppure nell’altro. Alcune persone risolvono il problema buttando tutto assieme al vetro mentre altri scelgono il bidone degli imballaggi leggeri dove di solito vengono sistemati anche elementi metallici come alluminio e barattoli della polpa di pomodoro.

Entrambe le opzioni sono sbagliate poiché sia i bicchieri che i piatti rotti vanno buttati nel bidone dell’indifferenziata, noto anche come residuo secco.

Dove buttare i piatti rotti

Un piatto che si è sbeccato o addirittura frantumato, va messo nell’indifferenziata poiché è fatto di ceramica, un materiale non riciclabile. Solo il vetro, i metalli e la plastica possono essere inviati al riciclo poiché possono essere trattati e rigenerati. Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.smaltimento-rifiuti-roma.it

Dove gettare i bicchieri spaccati

Per quanto riguarda invece i bicchieri, non sono realizzati in vetro ma sono di cristallo. Anche questo tipo di materiale non è riciclabile e quindi va gettato nel residuo secco. Invece, nel bidone del vetro possono essere messi bottiglie e barattoli purché realizzati in vetro, anche sedi differenti colori, sebbene in alcuni comuni si stia iniziando a valutare di differenziare il vetro anche in base al colore ma probabilmente sarà un’operazione che verrà fatta successivamente nell’impianto di smaltimento.

Naturalmente, per sapere di più su come fare la raccolta differenziata, bisogna sempre fare riferimento al regolamento attivo nel proprio comune di residenza. Inoltre, ogni volta che non si sa cosa fare con un determinato rifiuto, occorre risalire al materiale di cui è fatto. Vale a dire che se si rompe un piatto realizzato in plastica, bisogna comportarsi in maniera diversa.

Di Grey