Mer. Giu 19th, 2024

Con la mastoplastica additiva, lo scopo della chirurgia plastica Roma è quello di aumentare la taglia del seno affinché risulti finalmente più armonioso con il resto del corpo. In linea di massima, è bene sapere fin da ora che difficilmente un chirurgo plastico sarà d’accordo nel realizzare un seno dai volumi esagerati. Il fine ultimo della chirurgia plastica Roma è di dare al corpo una forma armoniosa e qui nulla di innaturale. Detto ciò, passiamo ora a capire meglio come avviene l’operazione.

L’operazione di mastoplastica additiva: come si fa

Per avere un seno più grande, il chirurgo plastico usa delle protesi in gel di silicone, il materiale che riproduce con maggiore efficacia il seno naturale. Si possono introdurre dal cavo ascellare oppure da sotto il seno, entrambi punti in cui le cicatrici, sebbene piccolissime, si possono nascondere per bene tra le pieghe delle pelle, diventando invisibili.

Oggi nella chirurgia plastica Roma le protesi si sistemano sopra al muscolo gran pettorale per garantire un movimento naturale, sebbene corra fare attenzione a nascondere bene i bordi della protesi che devono restare invisibili altrimenti il risultato è poco bello.

L’operazione ha una durata che si aggira intorno alle due ore e mezza. Si pratica in regime di anestesia locale. Il chirurgo prevede almeno una notte di ricovero per stare in osservazione ma il giorno dopo l’operazione, si è già liberi di tornare a casa.

Mastoplastica additiva: che cosa succede dopo

Dopo l’intervento di mastoplastica additiva,  abbastanza normale che la zona sia gonfia, persino dolorante. Il chirurgo plastico può prescrivere degli antidolorifici in tal caso. Si torna dal chirurgo per la prima medicazione, dopo di che si può procedere autonomamente a casa. Nel giro di una settimana, massimo dieci giorni, l’eventuale gonfiore e tumefazione dovrebbero essersi riassorbiti.

I primi risultati sono già visibili fin da ora, tuttavia occorre attendere che la pelle aderisca ai nuovi contorni indossando guaine contenitive che tendono bene il derma, evitando che cada verso il basso. Ci vogliono quindi all’incirca 6 mesi di tempo perché il tutto si assesti.

Di Grey